Occhiali da Vista - Tecnologie Visione

Occhiali da Vista



Le Lenti da Occhiali NON sono tutte UGUALI



La QUALITA’ delle LENTI oltre a condizionare la VISIONE determina la POSTURA


Le grandi case produttrici di lenti per Occhiali, hanno sviluppato negli anni lenti sempre più “PULITE” e “PERFORMANTI”, adottando tecnologie produttive più avanzate con enormi investimenti in termini di ricerca e di macchinari altamente sofisticati.
lenti-feriche
Investimenti elevati, in quanto hanno verificato a livello internazionale, come la QUALITA’ delle LENTI incida si sulla VISIONE, ma soprattutto sul COMFORT e sulla POSTURA del portatore di OCCHIALI.
Comfort e Postura sono due elementi da non trascurare in quanto il DIS-COMFORT corrisponde ad un fastidio presente per tutta la giornata e la POSTURA ANOMALA solitamente degenera in AFFATICAMENTO e poi in DOLORI persistenti e cronici.

Una Postura ANOMALA può modificare la conformazione scheletrica del nostro corpo con possibili ripercussioni sugli organi interni oltre che variare l’assetto craniale ed oculare



Una recente ricerca ha dimostrato come circa il 70% dei portatori di occhiali sia affetto da posture anomale e da conseguenti dolori persistenti. Fra le cause principali si annoverano la QUALITA’ delle LENTI, la loro DIMENSIONE, la centratura del PUNTO FOCALE, gli ASTIGMATISMI, le SOTTO CORREZIONI o correzioni IMPROPRIE e/o datate, e altri fattori minori.
E' perciò dimostrato come vi sia una forte correlazione fra VISIONE e POSTURA e come entrambe si condizionino a vicenda. Recenti studi riportano come una Postura Corretta ed un Occhiale Performante riducano dell’80% i dolori conseguenti ed assicurino una QUALITA’ di VITA decisamente OTTIMALE.

Per aumentare il tuo comfort chiedi al tuo ottico di fiducia di informarti sulle lenti polarizzate e lenti fotocromatiche. Sicuramente avrai un’esperienza di qualità superiore.


CONCLUSIONI


Alla prima evidenza di Dis-Comfort, Affaticamento, Dolori, verificare come prima cosa l’Assetto Posturale e l’Adeguatezza degli Occhiali in uso. NON risparmiare sulle lenti ma eventualmente sulla montatura, adottando innanzitutto lenti di QUALITA’. A seconda della attività svolta e quindi a seconda dell’utilizzo della VISIONE, adottare lenti PERFORMANTI e COMFORTEVOLI quali le lenti : ANTIFATICA – una NOVITA’ assoluta OFFICE – specifiche per il lavoro alla scrivania e lo studio PROGRESSIVE – per disporre in un solo occhiale di tutte le gradazioni necessarie

Occhiali da Donna

Gli occhiali da vista sono considerati sempre più un accessorio fashion , uno stile, un simbolo di moda.

Tutti gli stilisti hanno nelle loro collezioni forme più disparate ma spesso dalle dimensioni inadeguate a contenere delle lenti correttive.

Questo perchè NON esistono in commercio lenti oftalmiche di dimensioni tali da consentire un corretto posizionamento del PUNTO FOCALE della lente davanti alla pupilla

COSA SIGNIFICA ?

Inevitabili tensioni oculari correlate al potere diottrico ed alla qualità della lente. Volendo personalizzare le lenti sulla montatura con una qualità accettabile si avrebbero di conseguenza costi esorbitanti, per cui purtroppo non vengono nemmeno proposte.

Prendendo spunto dall’immagine, possiamo osservare come le pupille del soggetto siano posizionate nella parte alta della lente. Ne deriva che il suo asse visivo è ben lontano dal punto focale della lente, di conseguenza sta guardando attraverso un PRISMA (deviatore di immagine) e se la lente fosse di bassa qualità sta guardando attraverso una zona ABERRATA (immagine deformata).

Entrambe le situazioni producono inevitabili TENSIONI ai MUSCOLI OCULARI e conseguenti Dis-Comfort in funzione all’entità del potere diottrico e alla sensibilità personale, che si manifestano in affaticamento, difficoltà nel tollerare l’occhiale, occhi arrossati, bruciore oculare, mal di testa, cervicalgie, posture anomale ecc. .

. Gli occhiali da vista rappresentano una necessità anche a partire da problemi lievi come una semplice miopia, presbiopia e/o astigmatismo, per cui la loro funzione è ridare una visione ottimale, presupposto di BENESSERE e QUALITA’ di VITA.

Cosa FARE

Per conciliare l’aspetto ESTETICO e l’aspetto TECNICO bisogna considerare di aumentare il diametro della lente. Nelle lenti per miopi si avranno bordi spessi con conseguente effetto visivo di rimpicciolimento dell’occhio, nelle lenti per ipermetropi e presbiti invece si avrà aumento di spessore al centro con effetto di ingrandimento dell’occhio.

La soluzione o il compromesso sta nella scelta di lenti di ELEVATA qualità, le quali sfruttando tecnologie avanzate e materiali di nuova generazione sempre più performanti, danno risposte sempre più soddisfacenti alle esigenze ESTETICHE del cliente, il quale deve essere però consapevole di accettare un costo più elevato.

Occhiali da Uomo

L’uomo è meno sensibile della donna alle proposte FASHION per cui anche gli stilisti propongono collezioni molto più sobrie e prive di eccessi sia nelle forme che nelle dimensioni delle montature.

Solitamente la struttura craniale dell’uomo è più grande rispetto a quella della donna. Di conseguenza anche montature e relative lenti saranno necessariamente più grandi, con possibili e conseguenti problemi di aberrazioni visive e cromatiche (distorsioni delle immagini e dei colori).

Prendendo spunto dall’immagine si può notare come ,pur trattandosi di una montatura di dimensioni significative ma adeguate alle dimensioni del volto , la centratura delle lenti risulti ottimale rispetto alle pupille del portatore.

Normalmente gli uomini tendono a trascurarsi e a rimandare l’adeguamento degli occhiali al mutare del fabbisogno visivo. Molto spesso affrontano le visite oculistiche nel momento in cui la loro situazione visiva è ormai compromessa.

Un controllo del proprio stato visivo è normalmente consigliato ogni 2 anni

.
Dai 45 anni in poi è importante per controllare l’insorgere di problematiche visive come la presbiopia, mentre effettuato dai 50 anni in poi diventa essenziale per prevenire e monitorare l’insorgere della cataratta e della maculopatia, alla quale sono più soggetti delle donne.

Non dobbiamo trascurare il fatto che la scelta debba essere fatta anzitutto in funzione dell’attività svolta e quindi del suo effettivo utilizzo, ovvero quello di risolvere un problema visivo anche lieve come una semplice miopia, presbiopia o astigmatismo.

L’occhiale da vista inadeguato crea disagi o problemi a partire dal dis-comfort fino ad arrivare ad occhi arrossati, bruciori oculari, mal di testa o nausea e infine indurre a posture scorrette con conseguenti dolori alle spalle o tensioni muscolari e craniali.

La soluzione è nella scelta di lenti di qualità

Sfruttando tecnologie avanzate e materiali di nuova generazione sempre più performanti, si possono ottenere risposte e soluzioni sempre più soddisfacenti e personalizzate rispetto alle esigenze del cliente che deve però essere consapevole di accettare un costo più elevato rispetto alle lenti di bassa qualità .

Prenota una consulenza con il nostro personale qualificato

);